Incentivi alla occupazione: incentiviamo

Con le ultime leggi emanate in Repubblica (l.115/2017) sono stati riformulati gli incentivi alla occupazione.

incentiviCosa sono gli incentivi? in pratica sono aiuti da parte dello Stato verso le aziende private per incentivare appunto l’assunzione di persone, e per cercare di mantenere queste persone nell’organico aziendale. Questi aiuti possono riguardare i contributi da pagare per i lavoratori, concedendo sgravi su tali contributi per un periodo di tempo, e possono riguardare anche le retribuzioni, riconoscendo alle aziende delle percentuali pagate dallo stesso Stato. Solitamente è l’azienda a pagare il 100% delle retribuzione, rivalendosi dopo sui contributi mensili generando così un credito per contributi.

In cosa consistono attualmente gli incentivi? al fine di favorire la ricollocazione del personale iscritto alle liste di avviamento è istituito un incentivo per la loro assunzione:

sgravio contributivo: 20% per 36 mesi

incentivi retributivi: 1-12 mesi: 2% / 13-24 mesi: 4% / 25-36 mesi: 6% / 37-48 mesi: 8%

Per avere diritto a questi sgravi le aziende devono assumere fin da subito a tempo indeterminato (il tempo determinato comporta la sospesione dell’ammortizzatore sociale ed il riconoscimento di solo il 50% dell’incentivo alle retribuzioni) e come minimo riconoscere un secondo livello retributivo (la prima categoria comporta il riconoscimento del solo 50% degli sgravi).

Gli sgravi e incentivi precedentemente spiegati sono aumentati del 15% se vengono assunti lavoratori che appartengono alle categorie deboli:

disoccupato da almeno 3 mesi (12 mesi se si è dimesso volontariamente dal precedente lavoro) che non percepisce ammortizzatori sociali,

disoccupato da 1 mese (12 mesi se dimesso volontariamente) che abbia compiuto 50 anni di età e che non percepisce ammortizzatori sociali,

donna in reinserimento lavorativo dopo la maternità e fino a 3 anni di vita del figlio,

persona con una invalidità certificata pari al 40%.

Insomma, cosa aspettate ditte? assumete!

0 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.